Ignazio Moncada

 Ignazio Moncada


Biografia

Ignazio Moncada vive e lavora a Milano dal 1974. Il suo lavoro si concentra nella realizzazione di intarsi di sagome mistilinee e dinamiche che si organizzano in geometriche campiture cromatiche. Proseguendo in questa direzione, Ignazio Moncada giunge successivamente a una stesura di trasparenze, rifrazioni e sovrapposizioni.

Nel 1982 a Milano Ignazio Moncada realizza il primo intervento di Pont Art su una impalcatura in Piazza Duomo imbastendo una grande tela su cui sviluppa una sintassi di ascendenza futurista.

Tra il 1984 e il 1985, l’artista si orienta su Palazzo Piazza Donegani, Milano.

Mostre Personali

1965-6 Galerie Davray, Parigi;

1968 Galleria Ferro di Cavallo, Roma;

1969 New Smith Gallery, Bruxelles;

1975 Galleria il Salotto, Como;

1983 Studio Marconi, Milano;

1985 Galleria Il Naviglio, Milano;

1997 Arianna Sartori Arte, Mantova;

2001 Spazio Annunciata, Milano

Mostre collettive

1969 Proposte 69, Studio Farnese, Roma;

1972 Scultura Luminosa al Neon, Atelier A, Parigi;

La Serigrafia, Palazzo Braschi, Roma;

1973 Ceramiche d’Arte, Galleria Il Punto, Calice Ligure (Sv);

1982 L’attimo Fuggente, Galleria Lorenzelli, Bergamo;

1987  Grandi Dimensioni, Villa Brosino, Genova;

1988 Milano Punto Uno, Studio Marconi, Milano;

1989 Art Conception, Galeria Jurgens Bosesky Frankfurt;

1990 Per abitare con l’Arte, chiesa sconsacrata di San Carpoforo, Milano;

1995 Italia Nostra, Palazzo della Permanente, Milano;

1996 Fiori, Galleria Luisa Delle Piane, Milano;

2000 I favolosi anni ’60, galleria F. Cancelliere, Messina;

2001  Ema, Arte Giappone, Milano;

Corni d’autore, Spazio Agorà, Napoli;

2002 A tutto tondo, Permanente, Milano;

Immagini per Brecht, circolo culturale B. Brecht, Milano;

2003 Nel sogni del prisma, Brambati arte, Vaprio d’Adda (Mi);

2004 Columbus Day, Studio d’Ars, Milano;

2006 La bellezza della pittura, Spazio Annunciata, Milano;

2010 Metamorfosi cromatiche, Arteincornice, Torino;

2011 Unici e multipli, Galleria Punto due, Calice Ligure (Sv);

2012 Denice, Museo a cielo aperto, Denice (Al);

2013 Domino01, Mud Museum, Pero (Mi);

2015 Moderna Magna Grecia, Galleria Ferrarin, Legnago (Vr);

I lumi di Chanukkah, Castello di Casale Monferrato, Alessandria;

Missoni la luce il colore, Maga, Gallarate (Va)

 

Opere




Agostino Ferrari

Agostino Ferrari


Biografia

Agostino Ferrari vive e lavora a Milano. Nel 1962 instaura un sodalizio con Angelo Verga, Ettore Sordini, Ugo La Pietra, Alberto Lucia e Arturo Vermi che segna la nascita del gruppo del “Cenobio” (1963-4). Questa esperienza coincide con l’inizio della ricerca di Agostino Ferrari sul segno che si tramuta in una grafia policroma e dinamica.

Nel biennio 1962-1964 la scrittura trova il proprio valore nella sua stessa funzione visiva e non verbale, piuttosto che alla scrittura come mezzo di comunicazione codificato. Tra il 1964 e il 1965 Ferrari compie due viaggi a New York in cui entra in contatto con la Pop Art. L’esperienza americana influisce sulla sua visione del segno, che assume progressivamente un valore più plastico. Nei primi anni Settanta, l’artista inizia la sua ricerca intorno all’aspetto emotivo legato al colore, che in seguito mette in relazione al segno e alla forma. A partire dagli anni Ottanta il segno viene utilizzato per raccontare, ma per “fermare” se stesso su un “simbolo di pagina tempo”. Il lavoro attuale dell’artista si incentra sulla realizzazione di quadri composti da una parte dominata dal racconto segnico e da un’altra rappresentata da una superficie nera, sulla quale il racconto si annulla o si modifica.

Nel 2005 Agostino Ferrari partecipa alla Quadriennale di Roma.

Mostre Personali

1961  Galleria Pater, Milano;

1996  Galleria Lorenzelli Arte, Milano;

2004 Arte Silva, Seregno;

Galleria Roberto Peccolo, Livorno;

2007  Galleria Centro Steccata, Parma;

2012  Centre National d’Art Vivant, Tunisi;

2013  Palazzo Lombardia, Milano

 

Mostre Collettive

2003  Arteambiente 1974-1977, la Salerniana, Erice (Tp);

2004  Spazio e Ambiente, Artestudio, Milano;

2005  Oltre la soglia, XIV Quadriennale di Roma, Roma;

2008  Arte arte, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea, Legnago (Ve);

2010  L’angolo del collezionista, opere dalla collezione Gianfranco Bellora, Mart, Rovereto;

2012  Remote Sensing, Armenian Center for Contemporary Experimental Art, Erevan;

2013  1963 e dintorni – Nuovi segni, nuove forme, nuove immagini, Gallerie d’Italia, Milano;

La donazione Spagna Bellora, Sala Focus, Museo del Novecento, Milano;

Nel Segno del Segno, dopo l’informale, Il Gruppo del Cenobio, Galleria Gruppo Credito Valtellinese, Milano;

2014  Nati nel ’30. Milano e a generazione di Piero Manzoni, Palazzo della Permanente, Milano;

2015  Ai confini del quadro. Brera anni sessanta-settanta, Accademia di Brera, Milano;

Agostino Ferrari e il Gruppo del Cenobio: la Pietra, Sordini, Verga, Vermi, Galleria Centro Steccata, Parma;

In hoc signo, Galleria Cà di Frà, Milano;

Capolavori della Collezione Farnesina, Museo di Arte Contemporanea, Zagabria;

Opere



Peppe Di Giuli

Peppe Di Giuli


Biografia

Peppe Di Giuli vive e lavora a Milano. L’artista propone un nuovo modo di penetrare nelle fisionomie operative di artisti legati alla tradizione futurista elaborando una interpretazione personale delle firme. Partendo dalla riproduzione fedele del loro segno, l’artista realizza opere uniche in legno laccato dalle forme plastiche e sinuose.

L’artista ha vinto due Compassi d’oro (1979, 1987).

 

Opere

Disegni

 

Sculture

 

Max Serradifalco

Max Serradifalco


Biografia

Max Serradifalco vive e lavora tra Italia e Inghilterra. Nel 2012 è stato premiato agli IPA di Los Angeles ed è stato invitato dal CNR a partecipare alla “Notte dei Ricercatori” con una personale presso l’orto botanico di Palermo.

Nel 2015 ha vinto il terzo posto del Media Art Festival nella categoria Aerial: Landscape.

 

Mostre Personali

2016 Mostra Internazionale del Film di Roma, Area 81 – Fondazione Exclusiva, Roma,;

2014 Giffoni Film Festival, Complesso Monumentale San Francesco;

Galleria Frammenti d’arte, Castel Sant’Angelo Roma;

2013 Galleria Pittalà, Villa Casaurro;

Galleria Ellearte, Palermo;

2012 Libreria Feltrinelli, Palermo;

 

Opere